Come pagare il modello f24 online?

Spesso capita che una giornata sia ricca di avvenimenti e impegni che non permettono di svolgere tutte le commissioni prefissate.

Per fortuna la tecnologia offre il suo supporto, e ad oggi molte questioni possono essere sbrigate comodamente da casa senza bisogno di recarsi presso i luoghi fisici.

È questo il caso relativo al pagamento del modello F24.

Scopriamo insieme cos’è il modello F24 e come risulta possibile pagarlo online.

Cos’è il modello F24?

Il modello F24 è un documento che serve ai cittadini per poter pagare contributi, tasse e imposte indipendentemente dalla loro origine, in quanto si tratta di un modello universale che è stato adottato al fine di rendere le operazioni di pagamento più semplici e più generalizzate.

Grazie al modello F24 è possibile pagare molte tasse, come ad esempio l’IVA, l’IMU, l’Irap, l’Irpef, contributi da versare all’INPS o all’INAIL, TASI, le ritenute d’acconto, la tassa sui rifiuti, il canone televisivo e vari tipi di sanzioni e conciliazioni giudiziali.

Esso mette a disposizione dell’utente vari tipi di pagamento come ad esempio contanti, bancomat, postamat e assegni di vario tipo, ed è composto da tre copie che al momento del pagamento vengono divise: una viene timbrata e restituita al mittente, mentre le altre due vengono trattenute presso l’ufficio postale o la banca.

Come procedere al pagamento del modello F24 online

Il pagamento online relativo al modello F24 può essere effettuato da chiunque sia titolare di un conto corrente bancario o postale, che può decidere di farlo in completa autonomia, oppure può rivolgersi a persone o ad enti intermediari come ad esempio CAF, patronati e commercialisti.

Nel caso tu sia titolare di una partita IVA, dovrai presentare obbligatoriamente la richiesta di pagamento telematico.

Esistono diversi modi per pagare il modello F24 online (ad esempio anche un modello editabile di F24), e ciò perché si vuole donare al cittadino la possibilità di svolgere questo servizio in base alle proprie scelte e alle proprie necessità.

Il pagamento online presso l’Agenzia delle Entrate

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile aderire alla piattaforma F24 web per il pagamento telematico del modello F24, che però richiede la registrazione di un canale Fisconline o Entratel.

Nel primo caso il canale è aperto a tutti, mentre nel secondo è valido solo per chi possiede una partita IVA o per tutti gli enti intermediari abilitati al servizio.

Dopo aver creato il proprio account dovrai accedere a questa piattaforma compilando il modello con tutti i dati anagrafici, l’anno di riferimento, l’importo, ed il codice del tributo per cui si sta compilando il modello. Se non sai bene quale devi inserire, puoi guardare questa lista molto esaustiva di codici tributo su www.diritto-oggi.it.

Bisogna anche indicare il conto corrente e la sede di questo, poiché sarà da questo fondo che verranno detratti i costi relativi al pagamento del tributo.

Dopo aver compilato il modello F24 dovrai confermare i tuoi dati, e avrai una ricevuta di avvenuto pagamento. In questo caso l’addebito avverrà a favore di l’Agenzia delle Entrate, ma qualora tu non avessi fondi sufficienti oppure dovesse esserci qualche anomalia del sistema, l’operazione risulterà invalida e dovrai ricominciare la compilazione del modello F24.

Pagamento online tramite il servizio di Home Banking

Molte banche e molti istituti bancari concedono ai propri clienti di procedere al pagamento del modello F24, e solitamente tendono a riservare una specifica area del loro sito proprio a questo nodulo.

Ovviamente anche in questo caso dovrai possedere un account che richiederà l’inserimento di una password, e successivamente ti sarà proposto il modello che dovrai compilare inserendo i tuoi dati, il codice del tributo che intendi pagare e l’anno di riferimento.

In alcuni casi è possibile che presso siti di alcuni istituti bancari sia già presente un modello precompilato in pdf, che ti permetterà di velocizzare l’operazione in quanto dovrai inserire solamente i tuoi dati personali.

Pagare il modello F24 online in tutti gli altri casi

Alcune volte procedere al pagamento virtuale del modello F24 risulta un obbligo, soprattutto nel caso non si abbia una partita IVA.

Questa situazione avviene per esempio quando il proprio saldo bancario sia in rosso, oppure quando il modello contiene dei crediti che hanno un saldo diverso da zero.

Dal 2017 però, questo discorso non si applica più qualora il versamento in via telematica sia superiore alla cifra di €1000, i quali possono essere pagati presso gli sportelli degli uffici fisici.

In ogni caso pagare il modello F24 online è davvero vantaggioso, poiché a differenza degli uffici fisici non si incorre in limitazioni di tempo, e ognuno può usufruire di questa possibilità in base ai propri impegni e alle proprie esigenze personali.